Le neuroscienze computazionali:

medicina, biofisica e cibernetica.



 

      -Le mie attività-



Promuovere il benessere, e prevenire il disagio, è il primo passo verso lo sviluppo sociale ed economico. Creare una 'rete relazionale partecipativa', implica la consapevolezza di agire, per promuovere la salute dell'individuo e della società. L'importanza che questi argomenti hanno nel mio lavoro, è notevole. In realtà, i miei interessi professionali, si concentrano, non solo nell'affrontare problemi clinici evidenti, ma anche, nella osservazione e nello studio, dei contesti sociali e delle loro dinamiche, della vita di comunità, della prevenzione del disagio psichico e sociale,  fino alla promozione della salute. Ritengo nel mio lavoro, fondamentale la fase ideativa e progettuale: non esistono persone uguali, contesti uguali, situazioni uguali,  e,  la stessa problematica, cambierà in un arco temporale breve, per  l'insistenza di una molteplicità di variabili, interne ed esterne. Risulta dunque fondamentale, un approccio fenomenologico, ma dinamico e particolareggiato. La gestione delle dinamiche emotive, della relazione idividuo-contesto, nonchè l'enfatizzazione dell'individualità, da focalizzare alla indivuduazione  di un nucleo ideativo identitario stabile, necessita di un lavoro trasversale rispetto alla prassi attuale, ma, al contempo, garantisce  un risultato qualitativo certamente migliore. In questo scenario,  ritengo sia fondamentale, la partecipazione ad una rete comunicativa scientifica internazionale, dove esprimere e comunicare, ma anche,  recepire e attingere, persino le  singole  novità informative, che possono fungere da complemento integrativo e migliorativo,  a tutte le attività professionali in attuazione.

 



-Ambito di Ricerca-


La mia ricerca è iniziata studiando due concetti chiave strettamente integrati: emozioni, identità e la loro interrelazione con la neuropsicopatologia, successivamente integrate con il concetto di immagini: un'espressione trascendentale del mondo, come tipo di forma esterna e fisica di oggetti, percepita dai sistemi sensoriali come calore, stimolazioni olfattive, luce o suono. Desideravo porre più enfasi, sull'interdipendenza, tra il nostro mondo interiore e il mondo esterno, il nostro corpo, il nostro cervello e la nostra pelle, l'albero vicino a me e l'aria che ci circonda. Emozione come evento sistemico, identità come immagine, non solo come nucleo di corredo genetico, ma come immagini del mondo culturale fisico. Il mondo come contesto interattivo, è un mondo di energia.




-Impatto di Ricerca-


A oggi l'analisi dell'impatto della ricerca, mostra che i miei articoli sono globalmente rappresentativi, avvendo raggiunto più di 98/196 paesi presenti nel mondo e avendo ricevuto più di 4500 menzioni nelle migliori riviste scientifiche mondiali (microRNA, anticorpi monoclonali, immunologia, neurogenetica, psichiatria clinica e sociale, epidemiologia, biochimica, neurofisiologia e molti altri argomenti di ricerca). È notevole che argomenti come microRNA, anticorpi monoclonali, neuroimmunologia, sono i campi di base per la frontiera di ricerca su pandemie come COVID19, tecnologie dei vaccini, ricerca sul cancro, malattie neurodegenerative come Alzheimer, Parkinson, invecchiamento, ingegneria bio-medica, scienze ambientali e altro ancora. Comunicazione dei nuovi media e pubbliche relazioni SSI (Social Selling Index) Medicina primo 1%, SSI Network primo 3% in una rete 30K+ (LN).

 

https://independent.academia.edu/VittorioCatalano Page 1 of 5

http://www.vittoriocatalano.life/

http://www.vittoriocatalano.tech/

 http://www.vittoriocatalano.it/






-Area Clinica-


-Diagnosi precoce delle patologie nelle diverse fasce di popolazione.


-Gestione dei rischi e delle urgenze mediche e psichiatriche sia nell'ambito dei servizi ospedalieri che di quelli territoriali.


-Conoscenza e attuazione integrata e differenziata della valutazione dei criteri  per gravità, degli interventi e delle modalità di presa in carico terapeutica del soggetto, della famiglia e del contesto.


-Interventi per formulare piani di trattamento clinico e progetti integrati






 -Area di Coordinamento e di Consultazione-


-Partecipazione al mantenimento della coerenza dei progetti di cura/dei progetti di servizio/ dei progetti di intervento clinico e delle politiche sanitarie in generale. 


-Interventi strategici utili per la gestione della crisi all'interno dell'equipe di direzione, insegnamento, lavoro (case managment.. etc etc..)


-Fornire strategie utili per l'analisi e per la ricerca


-Garantire  un contesto di supervisione clinica.













         Dr. Vittorio Catalano

Neuroscienze, Psichiatria, Psicologia.